Inadeguato – Adv Art Direction (150 images)

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in

<BACK TO PROJECTS\ART DIRECTION

Direzione artistica della campagna pubblicitaria del progetto e gestione della comunicazione social per le prime tre tappe. Creazione dei video promozionali, del logo e della tagline. Ideazione della performance nella tappa a Nuoro.

Per vedere lo spot clicca qui

Per guardare il video di promozione della seconda tappa del progetto clicca qui

Inadeguato è un progetto nazionale itinerante dedicato all'indadeguatezza ed alle inappropriataggini creative, in luoghi inadeguati e con performance ed happening inadeguati. Ideato da Maria Jole Serreli in collaborazione con Fabio Costantino Macis. Cagliari, Sassari, Nuoro, Bergamo, Roma e Pescara son state fin'ora le tappe del progetto con altrettanti co-curatori per ogni tappa tra cui Gabriele Espa, Nunzia Visioli, Vittoria Nieddu, Mario Fois, Beppe Borella, Maria Diana. Oltre cento partecipanti da ogni parte d'Italia. Una scuola privata di recupero anni, un'industria di scope e di cartaigienica, un camion, una parrucchieria, un negozio di elettricisti, un atelier di un'artista ed un e prigione son stati i luoghi in cui si son svolte le tappe. Sono stati selezionate un centinaio di opere provenienti da tutta l’isola, dalla penisola, dalla Spagna e dalla Slovenia, pittura, scultura, piccole installazioni e fotografia, tutte rigorosamente delle dimensioni 10×10 cm.

Maria Jole Serreli, artista sarda ideatrice del concorso, vuole portare a riflettere in modo giocoso e ironico sul senso di inappropriatezza e di insensatezza che la vita e, nella fattispecie, il mondo dell’arte a volte ci pone di fronte. Nell’epoca delle svariate crisi, quella interiore, sociale, economica e politica, anche il mondo dell’arte ne subisce il duro colpo. Cos’è l’arte? Chi stabilisce i limiti entro i quali una creazione possa rientrare o meno nella definizione di “opera d’arte”? Quali sono quei limiti? Si potrebbe rispondere in tanti modi opposti a queste domande. Mille correnti di pensiero, mille sfaccettature, mille teorie e regole son già state pensate e scritte. Un meltin’pot di punti di vista. A quale ideologia dobbiamo adeguarci in questo impero del relativismo? Quintali di domande tempestano la nostra mente senza trovar risposta, facendoci talvolta sentire Inadeguati.

”Inadeguato è quel gabbiano che si nutrirà di ciò che voi pensavate fosse spazzatura. Le regole di Inadeguato: nessuna. Inadeguato ristrutturerà le micro-stanze diroccate del vostro micro-ego ferito. Inadeguato vi farà ridere. Inadeguato porterà a voi e le vostre micro-opere nei micro-luoghi più fuori luogo del globo”, così recita una delle tante frasi fuori luogo di Inadeguato sul web. “Inadeguato” è quello spazio protetto in cui le persone possono realmente sfogare il loro proprio estro artistico al di fuori dai giudizi altrui, un “Teatro Magico solo per pazzi” per dirla alla Hermann Hesse.

Durante gli eventi ci son stati momenti in cui son stati raccontati non solo i sentimenti inadeguati dei partecipanti tramite le loro opere ma anche il sentirsi fuori luogo dei proprietari delle location scelte. Proprietari di aziende in crisi, gestori di attività imbarazzati, becchini in erba e tanti altri.

_______

Art direction of the advertising campaign of the project and management of communication for the first three stages. Creation of promotional videos, logo and tagline. Ideation of the performance in Nuoro.

To view the advideo click here

To watch the video promotion of the second stage of the project click here

"Inadeguato" (Inadequate) is a traveling national project dedicated to inadequacy and creative inappropriate-things, in inappropriate places, and with performance and happining inadequate. Conceived by Maria Jole Serreli in collaboration with Fabio Costantino Mace. Cagliari, Sassari, Nuoro, Bergamo, Rome and Pescara are the stages of the project with many co-curators for each stage including Gabriele Espa, Nunzia Visioli, Victoria Nieddu, Mario Fois, Beppe Borella, Maria Diana. Over one hundred participants from all over Italy. A private school, an industry of brooms and toilet paper, a truck, a hairdresser, an electrician shop, an atelier of an artist and a prison were the places where the stages are carried out. One hundred works selected from all over the island, from the peninsula, Spain and Slovenia, painting, sculpture, small installations and photography, all strictly on the size 10 × 10 cm. Maria Jole Serreli, Sardinian artist creator of the competition, wants to bring us to reflect in a playful and ironic way about the sense of inappropriateness and senselessness that life and, in this case, the art world sometimes put in front of us. In the age of the various crises, the interior, social, economic and political, even the art world suffers the blow. What is art? Who sets the limits in which a creation could fall within the definition of "work of art"? What are those limits? You could respond in so many opposite ways to these questions. A thousand schools of thought, many facets, a thousand theories and rules are already been thought and written. A melting pot of viewpoints. At what ideology we have to adjust in this empire of relativism? Quintals of questions bomb our minds without finding any answer, sometimes making us feel Inadequate.

" Inadequate is the gull will feed with what you thought was junk . The Inadequate rules : no rules. Inadequate restructure the dilapidated rooms of your micro - bruised ego. Inadequate will make you laugh. Inadequate will bring to you and your micro - works in more places outside the globe, ". " Inadequate " is that secure space in which people can really vent their own artistic inspiration outside the judgments of others, a " Magic Theater just for crazy " Cit. Hermann Hesse. During the events there were times when people told not only inadequate feelings of themeselves by their works but also the feeling of the location owners. Owners of companies in crisis , managers of embarrassed activities, gravediggers neophyte and many others.

<BACK TO PROJECTS\ART DIRECTION

 
Info